5 – Sesso e droghe

sexhiv-56Parliamo di droghe, senza ipocrisia. La cosa peggiore che si può fare con le droghe è usarle senza consapevolezza: leggi, informati, parlane con chi puoi, perché se sai gestire e almeno in parte prevedere cosa ti può succedere sotto il loro effetto, puoi evitare di procurarti danni seri. Se scopi sotto effetto di droghe, ad esempio, è difficile mantenere il controllo e proteggere adeguatamente te stesso e il tuo o i tuoi partner. A parte i danni diretti delle droghe, insomma, il rischio forte legato al loro uso è esporti ad altre IST o alla possibilità di trasmettere l’Hiv ad altri. Se proprio vuoi farti, cerca di trovare il modo per limitare questi possibili rischi.

Se condividi le droghe con degli amici, è bene discuterne prima e magari decidere che uno di voi resti sobrio per “soccorrere” gli altri in caso di bisogno.

Se prevedi di prendere sostanze in vista del sesso, preparate tutto quello che vi serve prima di farvi: assicuratevi di avere sottomano tutto, anche quello che non pensate sia necessario (profilattici e lubrificante, ma anche guanti in lattice, sex toy puliti o altro) in modo che dopo sia più facile usarlo.

«Era stata una bella serata. Avevo preso un bel po’ di crystal e il giorno dopo ero allupatissimo, così sono andato in sauna e ho scopato da dio. Solo dopo ho pensato che alcune delle cose che avevo fatto erano a rischio. Ma a quel tempo non me ne importava nulla. Mi son fatto controllare e mi hanno diagnosticato la sifilide, anche se mi sentivo benissimo»

sexhiv-16Antiretrovirali e droga

Se sei in terapia, devi sapere che certi medicinali possono potenziare l’effetto di altre sostanze all’interno del corpo. È il principio alla base delle combinazioni col booster, come il Norvir® (nome commerciale del Ritonavir).

Il Norvir® è anche in grado di amplificare gli effetti di alcune droghe ricreative (ecstasy, crystal, MDA, cocaina…) e riesce a duplicare o anche triplicare il livello delle anfetamine nel corpo. Se prendi una combinazione di farmaci con questo booster, stai attento ad assumere le droghe ricreative in misura minore. Il cocktail dato dal Norvir® più la dose «standard» di droghe da sballo può condurti a un’overdose. Il Norvir® potenzia anche gli effetti dei farmaci per le disfunzioni erettili (Viagra, Cialis, Levitra). Se la tua terapia lo include, assumi dosi inferiori di queste sostanze. Ti conviene parlarne col medico.

Se intendi mischiare droghe e terapia, almeno non prenderle tutte nello stesso momento. Inizia con una piccola dose di droga da sballo, diciamo un quarto. Poi aspetta almeno trenta minuti e vedi come reagisce il corpo.

«Cominciammo a prendere le droghe per ravvivare la nostra vita sessuale. Poi però ci siamo resi conto che le usavamo per lasciarci andare e finivamo per comportarci da stronzi l’uno con l’altro. Adesso lo facciamo di nuovo come ai vecchi tempi, una o due volte a settimana, e teniamo le droghe per le occasioni speciali»

Droghe iniettive

Se fai uso di droghe iniettive con gli amici o col partner, non condividere mai la siringa. Tienine sempre un buon numero a disposizione e buttala via subito, e con le dovute precauzioni, dopo averla usata.

sexhiv-21Epatite C

C’è un aumento dei casi di epatite C tra i gay, di recente: a infettarsi sono soprattutto coloro che fanno bareback (sesso anale senza preservativo) specie se praticato molto a lungo (una scopata di una o più ore) o in gruppo. Un rischio che può ulteriormente aumentare con l’uso di crystal e popper. Si suppone che il crystal asciughi le mucose dell’ano e del cazzo, mentre il popper ne dilata i vasi sanguigni: si tratta di due fattori importanti nella trasmissione dell’epatite C e di altre infezioni.

Alcol e altre droghe

Un abuso di alcol può amplificare gli effetti collaterali del Sustiva® (nome commerciale dell’efavirenz, sostanza contenuta anche nella combinazione Atripla®). Il Sustiva® può inoltre potenziare gli effetti dannosi dell’alcol, annebbiandoti la testa.

Parlane col medico

È importante parlare apertamente col proprio medico dell’uso di droghe. Se le droghe o la terapia antiretrovirale hanno un impatto notevole sulla tua salute e sulla tua vita sociale, parlane con chi ti ha in cura, in modo da correggere la terapia e, se vuoi, chiedere aiuto per ridurre o abbandonare del tutto il ricorso alle droghe. Se non te la senti di parlarne col tuo medico abituale, confrontati con un altro specialista.

«Forse era lo stress di sapermi positivo, ma non riuscivo a rilassarmi e fare sesso senza crystal. Poi però la cosa ha cominciato a influenzare negativamente il mio lavoro e ho perso un sacco di chili. Gli amici mi hanno chiarito le idee e col loro aiuto ho smesso di frequentare certe feste e alcuni vecchi contatti. Nel giro di pochi mesi ho superato lo scoglio e adesso mi faccio solo qualche canna ogni tanto o una pasticca di ecstasy in discoteca tanto per gradire. Per fortuna che ne sono uscito»

 

capitolo successivo: 6 – Costruire una relazione »

 

Vuoi lasciarci i tuoi commenti? Clicca qui

Condividi:Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Tumblr