fbpx

Rosso di Sera: il 1° dicembre del Komos per Plus

La Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids a Bologna si celebra sabato 30 novembre presso il Teatro Testoni con la serata organizzata dal coro gay Komos e da Plus intitolata “Rosso di Sera”.

“Rosso di sera”, varietà musicale ideato insieme da Komos – coro LGBT di Bologna Plus Onlus per la Giornata Mondiale per la lotta contro l’Aids 2019, propone un viaggio nel tempo dagli anni ‘80 ai nostri giorni e verso il futuro: un “intervallo musicale” che ha visto l’avvento del virus Hiv, il diffondersi dell’epidemia, la lotta delle persone contagiate, dapprima per la propria sopravvivenza e poi per fermare il progredire dell’infezione, nei propri corpi e nella comunità.

In oltre trent’anni, mentre i musicisti componevano bellissimi brani e i ricercatori progredivano nelle scoperte scientifiche, le persone con Hiv hanno dovuto lottare sempre contro lo stigma disumano che le colpisce. Oggi, grazie alle terapie, chi ha contratto il virus non lo può trasmettere: dobbiamo costruire una nuova narrazione dell’infezione e abbattere il muro eretto dall’ignoranza e dalla paura. Con “Rosso di sera” Komos e Plus Onlus vogliono sgretolare questo muro, usando intrattenimento e divulgazione, leggerezza e profondità, fra memorie passate, cronache attuali e visioni del futuro.

In “Rosso di sera”, il ruolo di narratore è affidato a Mark S. King, autore e attivista statunitense di fama internazionale, che proporrà un percorso lungo gli effetti dell’Hiv sui singoli e sulla comunità; ad affiancarlo, i membri di Plus Onlus. Il racconto di King, non privo di letture sorprendenti, punteggerà la ricca scaletta di brani eseguiti dal coro Komos e dai favolosi ospiti della serata: Omphalos Voices, coro LGBT di Perugia; Paula Lovely, “dragtivista” e performer da Lisbona; Ava Hangar, Miss Drag Queen Italia 2019. Presenta il varietà Matteo Miglio.

“Rosso di sera” sarà una macchina del tempo, costruita da coro Komos e Plus Onlus con i loro ospiti, e alimentata di musica, parole e immagini. La partenza è prevista Sabato 30 Novembre 2019 alle 20:45 dal Teatro Testoni di Bologna (via Giacomo Matteotti, 16).

“Rosso di sera” è inserito nel “Patto generale di collaborazione per la promozione e la tutela dei diritti delle persone e della comunità LGBTQI nella città di Bologna” e fa parte di “In coro contro AIDS 2019”, il cartellone coordinato da Cromatica, associazione nazionale dei cori arcobaleno. Il ricavato della serata sarà devoluto al sostegno delle attività di informazione, prevenzione e advocacy di Plus Onlus.

Rosso di sera – varietà musicale per la Giornata Mondiale per la lotta contro l’Aids 2019
30 Novembre 2019 – ore 20:45
Teatro Testoni (via Giacomo Matteotti, 16 – Bologna)

CONTATTI:
Per Komos: Marco Boscolo (+39.349.308.8281)
Per Plus Onlus: Pietro Tomasi (+39.339.883.6340)

GLI ORGANIZZATORI

Komos – coro LGBT

Komos – coro LGBT di Bologna è un’associazione di promozione sociale che usa la musica per promuovere una cultura di valorizzazione delle differenze nei confronti di tutti gli orientamenti sessuali e identità di genere. Il repertorio spazia dalla musica di autori come il bolognese Adriano Banchieri (1568 – 1634), passando per l’opera e la classica contemporanea. 

Accanto alla cosiddetta musica “alta”, Komos sviluppa un repertorio di arrangement i di canzoni pop internazionali, soprattutto di autori particolarmente rilevanti per la comunità LGBT+. 

Komos, in collaborazione con AERCO (Associazione Emiliano-Romagnola Cori) e AltrEdizioni Casa Editrice, organizza Komos International Choral Composition Competition,  concorso internazionale di composizione riservato a brani originali composti per la configurazione TTBB e che tratti esplicitamente temi legati alla cultura LGBT+.

Negli oltre dieci anni di attività ha calcato palchi in Italia e in Europa ed è l’organizzatore di Various Voices 2022, il festival del cori arcobaleno europei che si terrà a Bologna nel giugno 2022.

Plus Onlus

Plus Onlus è la prima associazione italiana di persone LGBT+ che vivono con Hiv. Fondata a Bologna nel 2012, opera affinché la comunità LGBT+ colpita o coinvolta da Hiv sviluppi gli strumenti necessari all’impegno diretto nella lotta contro gli stigmi; inoltre promuove campagne nazionali di rivendicazione, divulgazione e prevenzione, basate sullo studio continuo delle evidenze scientifiche. 

Nel 2015 Plus Onlus ha creato a Bologna il BLQ Checkpoint, primo centro comunitario italiano che fornisce un servizio continuativo e gratuito di test, informazione e supporto su Hiv, altre infezioni a trasmissioni sessuali, salute sessuale in generale: il checkpoint di Bologna è ormai diventato un riferimento per la popolazione LGBT+ e non, proveniente da tutta la regione e oltre. 

Il servizio di test del BLQ Checkpoint è sostenuto da una convenzione con Regione Emilia Romagna e Comune di Bologna e può essere erogato solo grazie al lavoro di un prezioso gruppo di volontari. Le altre azioni di Plus Onlus sono supportate esclusivamente da donazioni di privati e aziende.

GLI OSPITI

Mark S. King

Mark S. King è un celebre blogger statunitense, autore poliedrico e oratore coinvolgente. Mark è soprattutto un attivista impegnato nella causa dell’Hiv/Aids da quando è risultato positivo nel 1985. Il suo blog, “My Fabulous Disease” (ovvero “La mia malattia favolosa”), sin dal titolo, sa coniugare ironia e leggerezza con autorevolezza e impegno. Mark è un riferimento in tutto il mondo per persone sierocoinvolte e i suoi testi hanno vinto svariati premi.

Paula Lovely

Dragtivista favolosa, antirazzista e antifascista, Paula Lovely compare nel 2017, quando si decide ad animare spazi di resistenza queer dei quartieri storici di Lisbona. Passa rapidamente dal cabaret più leggero e ridanciano ad una ricerca artistica che si fa voce di un impegno sociale: quello di riscrivere nel segno della visibilità e dell’orgoglio la narrativa contemporanea sulla sieropositività. Ha collaborato con diversi artisti, produzioni, teatri e festival ed è stata testimonial di campagne Hiv in vari Paesi, nonché madrina del Pride di Lisbona nel 2019.

Omphalos Voices

Omphalos Voices è il coro dell’associazione Omphalos ed è stato fondato a Perugia nel 2015. Le persone di Omphalos Voices credono che la valorizzazione delle differenze, il confronto e il rispetto delle identità, l’inclusione di tutte e di tutti debbano essere valori comuni, un patrimonio dell’intera società e che le dinamiche di un coro siano l’ambiente ideale per esprimere al meglio la sinergia tra voci diverse che puntano all’armonia di insieme. Omphalos Voices ha lo scopo di creare un ambiente musicale aperto a tutte le persone che credono nell’uguaglianza contro ogni discriminazione. Omphalos Voices risponde all’odio con la musica, all’ignoranza con la bellezza, all’intolleranza con la passione. Il coro è diretto dal maestro Sergio Briziarelli.

Ava Hangar

Oltre che dalla volontà di esplorare l’intrattenimento come arte performativa, Ava nasce dal desiderio di Riccardo di affrontare uno spettacolo da solo. I primi passi arrivano in occasione di Moonlight Swing, spettacolo scritto e diretto da Riccardo insieme a Stevie Boyd e prodotto dalla FLIC Scuola di Circo nel 2018. Nell’agosto del 2019, a Torre del Lago Puccini, nella cornice del Mamamia, viene eletta Miss Drag Queen Italia dopo aver conquistato il titolo regionale, Miss Drag Queen Piemonte e Valle d’Aosta, a maggio dello stesso anno.